Palermo pride 2012: anche il Comune partecipa, ecco il programma completo

palermo,turismo,news,notizie,sicilia,estate,mare, gay pride

Ribadendo l’impegno assunto durante la campagna elettorale, gli assessori comunali di Palermo Agnese Ciulla e Francesco Giambrone hanno oggi confermato agli organizzatori della manifestazione ”Palermo Pride 2012” che l’Amministrazione comunale sara’ presente all’iniziativa.

”Riteniamo fondamentale – affermano i due Assessori – che l’Amministrazione esprima la propria partecipazione ad un evento che negli anni non solo ha mantenuto vivi la visibilita’ e l’orgoglio di una comunita’, ma ha rappresentato un punto di incontro e confronto sul tema…

dei diritti di cittadinanza e della partecipazione, che ha mantenuto viva la citta’ mentre l’Amministrazione comunale faceva di tutto per annientarla”.

”A questi cittadini e cittadine che hanno lavorato incessantemente per la qualita’ della vita nella nostra citta’ – concludono i due assessori – deve andare il ringraziamento di tutti noi, nella certezza che sapremo trovare insieme strumenti e modalita’ per collaborare in modo proficuo”.

————

A Palazzo Ziino, in una sala conferenze affollatissima, è stato presentato il Palermo pride 2012, con un programma ricco di appuntamenti e di iniziative.

Presenti alla conferenza stampa l’assessore alla cultura Francesco Giambrone, l’assessore alle politiche sociali Agnese Ciulla, i 4 portavoce del pride (Giulia de Spuches, Sofia Gangi, Valerio Angelini e Massimo Milani), il curatore della mostra Francesco Pantaleone, l’artista Stefania Galegati Shines.

Gli assessori hanno ribadito la disponibilità del Comune per la realizzazione del pride e la vicinanza della nuova amministrazione alla comunità LGBT cittadina ed alle sue istanze.
In un successivo comunicato hanno poi ribadito “Riteniamo fondamentale che l’Amministrazione esprima la propria partecipazione ad un evento che negli anni non solo ha mantenuto vivi la visibilità e l’orgoglio di una comunità, ma ha rappresentato un punto di incontro e confronto sul tema dei diritti di cittadinanza e della partecipazione, che ha mantenuto viva la città mentre l’Amministrazione comunale faceva di tutto per annientarla.”
“A questi cittadini e cittadine che hanno lavorato incessantemente per la qualità della vita nella nostra città deve andare il ringraziamento di tutti noi, nella certezza che sapremo trovare insieme strumenti e modalità per collaborare in modo proficuo.”

Massimo Milani, portavoce del pride nonché co-fondatore del primo circolo Arcigay italiano, ha dichiarato: “il Palermo pride è la casa di tutti i diritti non riconosciuti, e Palermo in questo è all’avanguardia. è una realtà fondamentale per questa città, e coinvolge tutta la città. In quei giorni c’è un’emozione, un’energia meravigliosa. Ed è un’arcipelago di tante identità, anche delle identità delle trans che mostrano il proprio corpo, negato e deriso ogni giorno.” “Vorrei fare una dedica – ha continuato Massimo Milani – dopo 20 anni da quelle tragedie orrende che ci hanno deturpato, vorrei dedicare questo pride a Falcone, Borsellino e a tutti gli uomini e le donne che sono morti con loro.

L’edizione 2012 presenta molti elementi di continuità e alcune novità rispetto alle edizioni precedenti.
Tra gli elementi di continuità, la capacità di “fare rete”, di collaborare e comunicare con la città, facendone emergere differenti istanze e realtà, oltre a eccellenze artistiche; la ricchezza del programma, che prevede decine di eventi (incontri, spettacoli, concerti, etc. etc.) che precedono e seguono la parata del 23 giugno.
Tra le novità del 2012, la collaborazione con Addiopizzo; l’attenzione ai temi di partecipazione, democrazia “dal basso”, cittadinanza, periferie (geografiche, sociali, culturali); il rapporto con l’arte contemporanea; la realizzazione, per la prima volta in Sicilia, di un village, una struttura multifunzionale che ospiterà tutti gli eventi della settimana del pride.

Il Palermo pride 2012 ha ottenuto il patrocinio della Provincia Regionale di Palermo, dell’Università di Palermo e del Comune di Palermo.

Dopo 3 mesi di eventi (feste, incontri, rassegne di film, aperitivi, etc.), il Palermo pride 2012 avrà inizio ufficialmente con l’inaugurazione della settimana del pride sabato 16 giugno al pride village, presso villa Pantelleria.
Gli eventi procederanno fino al 23 giugno, giorno della parata, la pride parade che è il momento culminante dell’intera manifestazione

Il calendario completo, e la descrizione dettagliata dei singoli eventi, saranno disponibili nel sito www.palermopride.it, e verrà presentato durante una conferenza stampa successiva.

Tra gli eventi programmati segnaliamo:

• 16 giugno Sabato: ore 18.00: Letteratura: Walter Siti presenta “Triks” di Renaud Camus ed. Textus e “Resistere non serve a niente” ed. Rizzoli. Introduce Alessadro Grilli – Università di Pisa

• ore 19.30: Arte Contemporanea: inaugurazione mostra “Cu avi lingua passa u mari – Whoever has the language crosses the seas” a cura di Francesco Pantaleone. Artisti: Stefano Arienti, Stefania Galegati Shines, Julian Goethe, Alice Guareschi,Domenico Mangano, Liliana Moro, Francesco Simeti

• Ore 21.15/23.00 Poesia: Lello Voce e la piccola orchestra di cucina cannibale. “La Bellezza e la Rovina per il Palermo Pride”. A cura di Patrizia Stagnitta

• 17 Giugno (domenica): ore 19.30 Teatro: Compagnia Sud Costa Occidentale
LA BELLA ROSASPINA ADDORMENTATA – studio N.1
di Emma Dante con Gabriella D’Anci, Costanza Minafra, Rosanna Savoia

• 18 Giugno (lunedi):
ore 18.00/19.30 Dibattito sul “Diversity Management”
interverranno: Responsabile Marketing Ikea, responsabile di Parks e attori economici locali.

• 20 Giugno (mercoledì) Ore 21.15 Teatro: “Dio non è grande?Testo di Vincenzo Musso. Regia di Ugo Giacomazzi
Interpreti: Antonio Lo Bue e Vincenzo Musso

• 21 Giugno (giovedì): Ore 17.00 Iniziativa politica su Enti Locali e politiche e pratiche per la piena cittadinanza delle persone LGBT

• 22 Giugno (venerdi): Ore 17: Dibattito: Politiche locali e Identità di Genere: le buone prassi nella Pubblica Amministrazione

Sono inoltre previsti dj set e concerti di gruppi e di artisti locali, tra cui Gianni Gebbia.
Testimonial: Alessandro Cecchi Paone
Campagna di comunicazione: Stefania Galegati Shines, che ha realizzato degli scatti che verranno utilizzati per i manifesti del pride ed esposti nella mostra “Cu avi lingua passa u mari”

Il Palermo Pride 2012 si avvale della collaborazione attiva di molti artisti di fama internazionale, dalla collettiva curata da Francesco Pantalone che verrà presentata presso il Village e successivamente ospitata dalla Fondazione Sambuca alla scelta di un artista per la comunicazione visiva.
Stefania Galegati Shines è un’affermata artista middle career, che ha prestato il suo occhio attento e tagliente per una campagna di comunicazione del Pride che pur parlando di periferie, lo fa con la sensibilità di un artista ironica e raffinata.
Stefania Galegati ha avuto importanti mostre personali come quella del Macro di Roma nel 2005 o più recentemente alla GAM di Palermo nel 2011, o partecipazioni a collettive come Visa for thirteen al PS1 Contemporary Art Center, a MoMa affiliate, New York.

Fonte: Adnkronos – SiciliaInformazioni

Running WordPress & Boot Store free theme