Palermo, spento l’incendio a Monte Cuccio. Denunciato un ex vigile urbano

palermo,turismo,news,notizie,sicilia,estate,mare, monte cuccioL’emergenza su Monte Cuccio rientra, ma nel frattempo una persona viene denunciata per incendio boschivo colposo. Si tratta di un ex vigile urbano di 65 anni, G.E, è stato individuato nel corso dell’attività condotta  dai carabinieri e dagli uomini della Forestale per accertare la presenza di piromani nella zona: stava dando fuoco ad alcune sterpaglie vicino alla propria abitazione. Secondo i militari dell’Arma, l’uomo non sarebbe, ad un tratto, più riuscito a controllare le fiamme, alimentando in questo modo il rogo che già aveva avvolto la montagna e diverse zone circostanti, compresa quella di San Martino delle Scale.

La zona dove il vigile urbano in pensione è stato individuato, infatti, è Portella Maglietta, una frazione della località alle porte di Palermo. Una vera e propria emergenza quella che ha riguardato negli ultimi tre giorni Monte Cuccio, dove a partire dalle prime ore del pomeriggio il rogo è finalmente stato spento ed è stata avviata l’attività di bonifica. Ad intervenire, otto mezzi aerei del corpo forestale e sette squadre dei vigili del fuoco.

Attreverso la propria pagina Facebook il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, scrive: “Le aree colpite dall’incendio a Monte Cuccio saranno dichiarate inedificabili per 15 anni per sventare manovre speculative. Oggi mi sono recato nelle aree colpite dall’incendio che da oltre 48 ha colpito Monte Cuccio, accompagnato dagli operatori dei Vigili del Fuoco, della Forestale e della Protezione Civile, ho espresso apprezzamento per un lavoro durissimo, ostacolato dalle temperature altissime, dal vento e dalla criminale opera di chi ha acceso diversi focolai simultaneamente”.