Palermo, in arrivo il restyling del verde. Pronti 300 nuovi alberi

QUADRO NEWS.pngDieri nuove grandi palme tra piazza Castelnuovo (accanto al Palchetto della musica) e piazza Verdi. E nuovi palmizi della specie dactylifera anche alla Zisa, in viale Regina Margherita. L’assessorato comunale all’Ambiente e alla vivibilità guidato da Giuseppe Barbera ha stanziato 50 mila euro per ripristinare i palmeti attaccati dal punteruolo rosso e per acquistare nuovi alberi che andranno ad abbellire vari quartieri. La gara sarà bandita a breve e all’inizio di marzo arriveranno i nuovi alberi, che saranno piantati a partire dal centro cittadino. In tutto arriveranno in città circa 300 nuove piante.

Saranno palme con un tronco molto ampio (due metri e mezzo) ma soprattutto di una varietà più resistente al punteruolo, che ne ha decimato centinaia, la palma dattilifera. Le prime arriveranno a piazza Castelnuovo e altre, tre o più, sostituiranno quelle malate vicino al Teatro Massimo. Ma non è l’unico intervento che abbellirà le arterie più importanti del centro.
Con questi fondi, infatti, saranno anche acquistati e sistemati 70 platani lungo la via Libertà, al posto degli alberi malati. Ma tra gli interventi del piano per il verde 2013 del Comune, non c’è soltanto il centro. “Pianteremo un centinaio di palme anche lungo viale dell’Olimpo  –  spiega l’assessore alla Vivibilità Giuseppe Barbera  –  un intervento atteso da tempo dai palermitani, e altre lungo lo spartitraffico di viale Campania e nel giardino di via Trabucco a Cruillas”.

Rimane il problema degli stipiti delle palme morte, disseminati un po’ ovunque in città e che devono essere rimossi. “Sono centinaia  –  spiega Barbera  –  ancora non abbiamo fatto una stima completa ma calcoliamo che per rimuoverli basterebbero da 300 a 400 mila euro”.

L’amministrazione Cammarata aveva destinato alla rimozione dei resti delle palme abbattute dal punteruolo buona parte dei 3 milioni e mezzo di fondi Fas: una cifra spropositata che la giunta Orlando ha deciso di destinare ad altri scopi. “Cercheremo di reperire questo budget entro il 2013  –  promette Barbera  –  abbiamo preso un impegno preciso con la giunta”.

Ma i giardinieri del Comune saranno impegnati anche su altri fronti. Una parte dei 50 mila euro serviranno infatti a potare gli alberi lungo via Duca della Verdura, viale Principe di Scalea a Mondello, via Filippo Parlatore. Sono previsti anche interventi a medio termine. Per piazza Magione, il Comune ha stanziato 98 mila euro per ripristinare il prato rovinato dai vandali. “Se ce la facciamo  –  dice Barbera  –  potrebbe essere pronto per il prossimo Festino”. Nell’arco dell’anno sarà sistemata a verde tutta l’area attorno al Ponte Ammiraglio e alla rotonda di Brancaccio, e completato il restyling del roseto di viale Campania, eliminando i contestati cordoli di cemento.

E c’è un piano di salvataggio anche per le ville storiche. Grazie a un’altra gara, nei prossimi giorni, saranno reperiti nuovi mezzi: sette cestelli elevatori, due camion, un trattore. Per salvare dal degrado Villa Trabia, come altri giardini storici della città, è nato un gruppo di lavoro, coordinato dal dirigente Benedetto Terruso, che si terrà in costante rapporto con l’Orto botanico e con la Soprintendenza. Grazie ad un’altra gara, nei prossimi giorni saranno a disposizione dei giardinieri nuovi mezzi: sette cestelli elevatori, due camion, un trattore.

“Dal 2009 a oggi  –  dice Barbera  –  il numero dei giardinieri si è ridotto di un quinto. Abbiamo un patrimonio di 90 mila alberi che vanno potati, alcuni ogni tre anni. Attualmente è affidato a 212 giardinieri, dei quali una sessantina addetti alle potature. Nel 2009 erano 380, e il verde pubblico poteva contare anche su 550 operai Gesip”. Una decina, infine, le proposte di adesione all’iniziativa “Giardini condivisi”: dopo un’attenta valutazione saranno affidati alla cura e alla gestione di associazioni e comitati di cittadini che ne hanno fatto richiesta. (Repubblica.it)

Palermo, in arrivo il restyling del verde. Pronti 300 nuovi alberiultima modifica: 2013-03-04T15:05:43+01:00da football12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento