Sferracavallo, ieri la catena umana per dire no al depuratore

QUADRO NEWS.pngUna catena umana attorno alla costa di Sferracavallo contro il progetto di un depuratore per lo scarico delle acque reflue dei quartieri Tommaso Natale, Sferracavallo e Cardillo. Ieri mattina residenti, commercianti e volontari delle associazioni si sono abbracciati simbolicamente sul lungomare di Barcarello, contro quello che definiscono il “tentativo di trasformare il mare in una discarica, proprio in una zona protetta”.

L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento e soprattutto ottenere dalle istituzioni lo stop definitivo al progetto. Per questo i cittadini hanno già organizzato assemblee pubbliche, dibattiti e incontri istituzionali. “Questa catena è solo il primo passo — dicono — Siamo pronti a dare battaglia come hanno fatto, ad esempio, i cittadini di Niscemi che hanno ottenuto dalla Regione la revoca delle autorizzazioni alla realizzazione del sistema satellitare Usa”

Le foto di Mario Cucina:

DSC_0218-2.jpgDSC_0200-2.jpgDSC_0112-2.jpg

DSC_0060-2.jpg

Sferracavallo, ieri la catena umana per dire no al depuratoreultima modifica: 2013-03-04T14:33:00+01:00da football12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento