Cruosità: il caldo restringe gli animali acquatici

QUADRO NEWS.pngll riscaldamento climatico fa restringere gli animali. Dopo la prima segnalazione di questo effetto sulle specie marine, una nuova ricerca dimostra che gli animali acquatici si rimpiccoliscono di più rispetto a quanto facciano gli animali della terraferma: è quanto dimostra uno studio britannico pubblicato sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas) e condotto dalle università britanniche di Londra Queen Mary e di Liverpool.

Basata sullo studio di 169 specie di terra e di acqua, la scoperta potrebbe avere implicazioni sulle catene alimentari acquatiche e sulla produzione di cibo prodotto dai sistemi di acquacoltura. ”Dal momento che i pesci e altri organismi acquatici forniscono 3 miliardi di persone e costituiscono almeno il 15% dell’apporto di proteine animali – osserva Jack Forster, dell’università Queen Mary – il nostro lavoro sottolinea l’importanza di capire come il riscaldamento in futuro influenzerà le specie che vivono negli oceani, nei laghi e nei fiumi”.

Un altro degli autori della ricerca, Andrew Hirst, dell’università Queen Mary, rileva che ”a causa del caldo gli animali acquatici si restringono anche fino a 10 volte di più rispetto alle specie terrestri, però questa differenza così marcata nel rimpicciolimento riguarda solo le specie più minute come gli insetti e i piccoli pesci”.

In generale, aggiunge, ”le specie acquatiche si rimpiccioliscono del 5% per ogni grado di riscaldamento e gli animali che vivono sulla terraferma si riducono in media di solo mezzo punto percentuale”.

Secondo i ricercatori la causa di questa differenza nel ‘restringimento’ è molto probabilmente dovuta alla minore disponibilità di ossigeno nell’acqua rispetto all’aria, con la conseguenza che gli animali acquatici fanno più fatica a rispondere a questa crescente domanda. ”Per soddisfare le esigenze in materia di ossigeno a temperature più elevate – rileva David Atkinson, dell’università di Liverpool – le specie acquatiche hanno meno opzioni. La riduzione delle dimensioni è il modo in cui bilanciano la domanda con l’offerta di ossigeno”. (ANSA)

Cruosità: il caldo restringe gli animali acquaticiultima modifica: 2012-11-06T14:58:06+01:00da football12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento