Monte Pellegrino, gli esperti avvertono: oltre 600 massi a rischio caduta

palermo,turismo,news,notizie,sicilia,estate,mare,Oltre 600 massi rischiano di staccarsi dal costone roccioso di Monte Pellegrino che sovrasta il cimitero dei Rotoli, a Vergine Maria: è il dato che emerge soltanto oggi dal progetto originale per il consolidamento delle pareti rocciose, stilato nel lontano 2002 e mai attuato. Ad annunciarlo è l’ingegnere Giuseppe Riccio, responsabile del procedimento per la realizzazione dei lavori, che da qualche mese ha sostituito l’architetto Attilio Carioti, andato in pensione.

“Oltre 600 massi – spiega l’ingegnere – rischiano di subire un distacco da un momento all’altro, complici le recenti piogge che hanno ulteriormente indebolito la montagna, già gravemente compromessa da continui cedimenti. Nei prossimi giorni l’amministrazione comunale sottoscriverà il contratto d’affidamento dell’appalto con la direzione dei lavori della ditta vincitrice, il Consorzio Ravennate delle cooperative di produzione e lavoro”.

Nel prossimo gennaio, dunque, dopo anni di intoppi, denunce e ricorsi, potranno partire i lavori per la messa in sicurezza di Monte Pellegrino: un’opera faraonica che consentirà la riapertura dell’area proibita dei Rotoli, un quarto del cimitero inaccessibile dal 2007 e che ospita centinaia di sepolture. (Repubblica)

Monte Pellegrino, gli esperti avvertono: oltre 600 massi a rischio cadutaultima modifica: 2012-11-21T14:30:09+01:00da football12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento