Rogo Bellolampo, incubo diossina. Orlando chiede chiarezza: “Dati contraddittori”

2774393565.69.pngIl sindaco Leoluca Orlando chiede maggiore chiarezza sul caso Bellolampo. Gli ultimi dati sull’analisi delle sostanze inquinanti sprigionatesi in seguito all’incendio della discarica arrivati al comune sembrano infatti «contraddire in parte i risultati delle analisi precedentemente trasmessi all’amministrazione comunale». Di qui la richiesta di approfondimenti.

ALLARME – «Credo opportuno, oltre che urgente, che l’Arpa e l’Asp – dice il primo cittadino di Palermo – forniscano indicazioni chiare e univoche sulla necessità o meno di adottare ulteriori forme di protezione e prevenzione, oltre quelle già adottate con l’ordinanza sindacale del 3 agosto». In particolare, alla centralina di Boccadifalco i valori risultano 5 volte superiori alla norma, circa 500 nel periodo di valutazione che va dal 31 luglio al 6 agosto.

Rogo Bellolampo, incubo diossina. Orlando chiede chiarezza: “Dati contraddittori”ultima modifica: 2012-08-12T11:48:00+02:00da football12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento